SEMINARIO: L’utilizzo della Reverie nella Dinamica Breve

5_centro_clinico

LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA DINAMICA BREVE-IAF PESCARA

Riconosciuta con D.M. del MIUR 03/04/2003 G.U. n° 94 del 23/04/2003

Seminario-L’utilizzo della Rêverie nella Dinamica Breve 

Seminario: L’utilizzo della Rêverie nella Dinamica Breve
venerdì 25 gennaio
10:00-13:00
Via Michelangelo, 14-Pescara

Relatore: dott. Alfredo D’Ilario Psicologo – Specializzazione in Psicoterapia Dinamica Breve, ad orientamento analitico, presso “Cisspat” di Padova.
Specializzazione in Psicoterapia Psicosintetica e Ipnosi Ericksoniana, ad orientamento junghiano, presso “Istituto Bernheim” di Verona.
Docente di Psicoterapia Dinamica Breve presso la Scuola di specializzazione quadriennale in Psicoterapia Dinamica Breve dello IAF (Istituto Alta Formazione, Roma) sede di Pescara.

10:00-12:00
Presentazione del dott. D’Ilario “L’utilizzo della Rêverie nella Dinamica Breve”

Rêverie è un termine francese che indica fantasticheria ad occhi aperti, lo stato sognante dello spirito che si abbandona e si meraviglia. Per Bachelard sono i poeti che in modo privilegiato agiscono come “provocatori” di rêverie e che permettono di saziare la sete d’immagini dell’essere umano aiutandolo a superare ogni dato della sensibilità. (N. Del Longo)

Rêverie:
Che cos’é…
Come farlo…
Perché farlo?
… occorre essere in due…

Esercitazione-Esperienziale finale

12:00-13:00
Presentazione del percorso quadriennale della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Dinamica Breve-IAF Pescara

con il Direttore dott. Dino Burtini Psicologo, Psicoterapeuta sistemico- relazionale-familiare e Antropologo, PhD presso “Babes-Bolyai” Università di Cluj-Napoca (RO), Direttore del Centro PsicA, responsabile dello IAF Abruzzo, direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia dinamica breve (IAF) e della Scuola Triennale di Naturopatia, e docente a.c. presso l’Università “G. D’Annunzio” di Chieti

INGRESSO GRATUITO
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: 085.299123/iafpescara@gmail.com
RILASCIO DI ATTESTATO

Questo articolo è pubblicato in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*


Menu